NUTRIZIONE SPORTIVA E DI GENERE

21.12.2021

E' stato un immenso incontrare gli amici della Polisportiva di Bresso www.pcgbresso.it 

Riassumo in 10  brevi regole, per i non presenti, i temi affrontati durante l'approfondimento su "Nutrizione Sportiva e di Genere"  

Medicina di genere studia l'influenza delle differenze biologiche (definite dal sesso), socio-economiche e culturali (definite dal genere) sullo stato di salute di malattia di ogni persona.

Applicando questo concetto alla nutrizione sportiva, possiamo riassumere in breve ma con 10 importanti punti, quanto discusso


1- Le varie fasi evolutive sono accompagnate anche da patologie, differenti per incidenza e genere. Conoscerle permette di prevenire le problematiche. Nelle varie età, uomini e donne hanno diverse esigenze nutrizionali. Tra i vari esempi discussi, per ciascuna fase di età e genere,  ricordiamo che 



-> le femmine necessitano di nutrienti oleosi, mentre i maschi di componenti più zuccherine e proteiche

-> le donne >65 sedentarie che iniziano un'attività sportiva leggera e regolare, riducono in modo significativo il rischio di patologie a base infiammatoria. 


2- L'immagine corporea varia notevolmente, in particolare le femmine notano tratti che potrebbero contrastare con quanto lo sport che seguono richiede. Gli allenatori sono tenuti a svolgere un delicato ruolo. E' importante aiutare i giovani a concludere un percorso di sviluppo completo senza creare dissonanze tra il loro "non riconoscersi" e la loro vera immagine. 

I genitori devono conoscere quali sono i campanelli d'allarme. Uno fra i tanti discussi è l'alternanza di fasi di "mangiate" con periodi di "digiuno". In questo caso è importante chiedere consiglio ad una equipe senza innescare disprezzo o stress.



3- IL FUMO, non solo nello sport, è un problema sempre più rilevante. Le donne hanno raggiunto il triste record maschile di numero di fumatori... peccato che la loro capacità polmonare è inferiore e più compromissibile!

4- L'IDRATAZIONE: l'elemento più importante in tutti gli sport!

in base allo sport e al luogo (e anche grazie all'impedenziometria) si calcola un dosaggio corretto sullo sportivo.

5- QUANTO TEMPO PRIMA DELL'ALLENAMENTO E' POSSIBILE MANGIARE? Tre ore prima, con un pasto dissociato ed a ridotto contenuto calorico

6- APPENA PRIMA DI ALLENARMI POSSO MANGIARE? si, ma scienza e tradizione devono incontrarsi. Ecco qualche dato interessante che confuta l'utilizzo delle bevande sportive. Per esempio, 70g di glucosio (e non di fruttosio!) possono incrementare del 13% le performance sportive nei ciclisti.

7- VARIAZIONI PRE-COMPETIZIONE Molti sport prevedono dei periodi di variazioni in preparazione alle competizioni sportive agonistiche. Solitamente, generalizzando, si dividono in due fasi 

-> 7,6,5, 4 giorni prima della gara si conduce una dieta a basso contenuto di carboidrati (350g/die 50% delle calorie totali) con un allenamento moderato (70-75% VO2 max. 1-2 ore).

-> 3 giorni prima della gara: dieta ad elevato contenuto di carboidrati (500-600 g /die come 70% delle calorie totali) con allenamento di intensità medio-basso (30-60 minuti).

8- COME DOSARE DIETA ED INTEGRATORI IN BASE ALLA BIOMECCANICA SPORTIVA.

Es. maratoneti, velocisti, pallavolisti, canottisti, bodybuilders, ecc.

9- RIPORTIAMO QUALCHE TABELLA UTILE DA SUBITO

10- UN TRUCCO PER TUTTI: La Moringa Oleifera

Buon allenamento!



Ultimi post nel nostro blog

Scopri per primo le novità!

Caldo e mal di gambe sembrano quasi sinonimi in questa stagione. Ma c'è qualche piccolo trucco per stare meglio.

IN EDICOLA

17.06.2022

Seguici in edicola e scopri le proprietà afrodisiache della Maca, su Viversani & belli n.25

PARTO CON FIDO

14.06.2022

Sempre più italiani scelgono di partire con il "familiare a 4 zampe". Il viaggio è sempre un momento di stress, anche per loro. Traffico, caldo, ore sotto al sole e, come se non bastasse, tutti gli umani che vogliono accarezzarlo. Sareste nervosi anche voi!

C'è chi è già in vacanza, chi si sposta al mare nel week end o in giornata. Ad ogni modo, le problematiche si riassumono in una sola domanda: cosa mangio?