ZUPPE

29.12.2021

Che piatto vi viene in mente quando pensate ad un cibo invernale? La zuppa! In questo momento di "detox" fra un festeggiamento e l'altro è la scelta perfetta. Scopri le nostre proposte


E' un modo rapido per scaldarci, idratarci, remineralizzarci e rimanere sfamati più a lungo, visto la consistenza semi-liquida.

La tradizione italiana è ricca di questo genere di piatto, ma in pochi gli rendono giustizia.

Fate attenzione a scegliere bene quando siete al supermercato. Evitate le zuppe al bancofrigo (composte solo za sale e zuccheri) e quelle precotte e/o surgelate (troppo ricche di conservanti, sali, grassi ed additivi).

Vediamo allora qualche esempio

Zuppa di cerali e legumi

esistono già confezionate secche, in semi. Voi potete usare queste oppure comporre voi una zuppa corretta. Come?

Ricordate che l'apporto migliore si calcola con un rapporto di cereali : legumi di 1: 2. Faccio un esempio

100g di cerali (riso integrale, riso rosso, orzo, farro,..) + 200g fi legumi freschi, secchi o surgelati (piselli, fagioli, fagiolini, fave, ceci, lenticchie verdi, lenticchie rosse,..)

Potete anche fare come le nonne: utilizzare tutto quello che in frigo non è più fresco (verdure e legumi di stagione), magari prima della "spesa settimanale"

Se non avete molto tempo, utilizzate legumi surgelati (es. fave o piselli o fagioli) o in barattolo, con cereali anche già cotti. Per esempio, vi avanza del riso integrale? bene, unitelo a legumi e rimasugli di verdure.. et voilà!

zuppa di pesce

Il banco del pesce, non so per quale strano mistero, non è mai affollato. Noi italiani dovremmo incrementare la quota settimanale e giornaliera di un prodotto che abbiamo la fortuna di trovare fresco e pescato "a casa". Forse siamo condizionati dal "non sapere cucinare il pesce" oppure utilizziamo per comodità alimenti precotti. Bene, è il momento di capire che non c'è nulla di più semplice di una zuppa. Acquistarla precotta, oltre che dannosa perché ricca in eccesso di conservanti, sali e fecola di patate, sarebbe uno spreco di tempo e di soldi. 

Il problema può essere economico o di gusto. Ma forse è solo un pensiero sbagliato. Infatti, in questa stagione abbiamo molti pesci gustosi ed economici. Un esempio? lo sgombro. Uno sgombro fresco ed eviscerato costa la metà di una scatoletta di sgombro (della metà del peso). 

Il segreto? comprate pesce italiano di stagione!

Potete anche mischiare pesci, molluschi e crostacei! In questo modo il sapore della vostra zuppa risulterà eccellente. 


ZUPPA DI FUNGHI

Se volete una variante di stagione per le vostre zuppe, potete aggiungere i funghi di stagione. Freschi, surgelati, in vasetto… potete sbizzarrirvi.

Questa tipologia di zuppa, vi permette di integrare perfettamente minerali e vitamine, grazie alle proprietà che il Regno dei Funghi ha.

Se non aggiungere fonti di carboidrati, la zuppa è da considerarsi "low carb"

ZUPPE VEGETALI e ZUPPE BICOLOR

Per chi di voi  sta arricciando il naso in questo momento, ecco qualche proposta colorata… per sfatare il mito del "pasto tipico dell'ospedale"

Potete utilizzare il cavolo cappuccio viola, che oltre a "colorare" i vostri piatti, è un'efficace strategia contro la stipsi. Le carote viola sono un'ulteriore aiuto al colore, attenzione però se avete problemi con la glicemia!

Oppure la zucca, dona un colore arancio-brillante. Stesso discorso glicemico, quindi usatela con moderazione.

Oppure spinaci, zucchine, verza, piselli (i legumi sono sempre ben graditi) donano un colore verde brillante. 

Curiosi? provate a buttare in pentola tutti  i rimasugli di frigo e dispensa. Sono certa che otterrete una zuppa fresca e gustosa… e soprattutto più salutare di quelle pre-confezionate. Cucinare è un'esperienza gratificante, non una competizione televisiva. Divertitevi, gustate, sperimentate. 

Buon appetito!

Dr.ssa Grazia Sardanu

www.CRN5.it

Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu 

Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

L'ingestione di alimenti contenenti glutine (o meglio, la proteina GLIADINA) provoca una reazione cronica immediata nel tratto tenue intestinale di soggetti detti Celiachi. I dati suggeriscono un'incidenza dell'1% (con prevalenza femminile) ma solo perché non viene diagnosticata correttamente in 5 soggetti su 6, spesso perché i sintomi che emergono...

Hai già stilato la lista dei buoni propositi? Chissà quante volte hai scritto almeno due delle varie "promesse per l'hanno nuovo". Un po' come in un vecchio film "Il diario di Bridget Jones".