RAFFORZO IMMUNITARIO& AUTUNNO

16.09.2020

Mai come in questo periodo storico è importante prepararci all'autunno, rafforzare le nostre difese immunitarie, "ripulire" corpo ed ambiente. 

Ecco  le nostre regole:

1- ALIMENTI AMICI DEL SISTEMA IMMUNITAIRO

Aiutati con piante, cibo e tinture madri, ad azione specifica. Qualche esempio?

-> Echinacea- ottima se assunta ciclicamente in preparazione alle basse temperature per rafforzare le alte vie respiratorie. 

->Propolis- diluito o puro è utilizzabile come antibiotico naturale e disinfettante del cavo orale.

-> Un corretto dosaggio di vitamina C, A, E, zenzero e cacao sono ottimi stimolanti e rafforzanti del sistema immunitario, insieme alla luce naturale che attiva un ormone importantissimo: la vitamina D.

Ricordati di mettere a tavola: broccoli, asparagi, cipolle dorate, frutti di mare, zuppa di pollo, germogli, spinaci, broccoli e melagrana. 

2- ACQUA


La corretta idratazione è fondamentale per il benessere delle alte vie respiratorie e per tutti gli organi del corpo. Inoltre, una corretta idratazione previene la "fame emotiva", tipica del periodo attuale, come il rientro scolastico o la semplice ripresa della routine quotidiana. Bevi a sufficienza durante l'intera giornata?

3- PRE & PROBIOTICI e... SIMBIOTICI

La flora è artefice del benessere dell'intero corpo, grazie ad un Asse di collegamento tra cervello ed intestino, detto Gut-Brain Axis. Una corretta alimentazione crea il giusto equilibrio della flora del nostro corpo. Dal cavo orale, all'intestino e agli organi riproduttivi, ogni singola parte è un equilibrio perfetto di simbiosi... cute compresa! Concentriamoci sulla flora orale e gastro-enterica.

Un'alimentazione corretta, ricca di cereali integrali, legumi e verdure sono i nostri alleati. I 'prebiotici', favoriscono la crescita di batteri "buoni", sono sostanze indigeribili e non assorbibili. Essi rappresentano infatti il nutrimento dei probiotici e ne stimolano l'attività nel tratto gastro-intestinale. Tra queste sostanze ricordiamo fibre idrosolubili, beta-glucani, fructani, oligofruttosaccaridi (o FOS), inulina, lattulosio, e molti altri che promuovono la crescita, in particolare nel colon, di una o più specie batteriche utili allo sviluppo della microflora probiotica.

Assumere prebiotici attraverso la dieta è fondamentale. In questo periodo prediligi gli alimenti che li contegono: frumento, miele, germe di grano, aglio e cipolla, legumi. Sono presenti anche in molti alimenti fermentati come il pane o la pizza con il lievito o pasta madre, lo yogurt (meglio quello preparato in casa con i fermenti), il kefir, i crauti, il miso, il tempeh, il kombucha, i formaggi fermentati.

Quando questo non basta, integrare alimenti pro-biotici è utile perché sono artefici di un corretto equilibro di flora intestinale. Si tratta di microrganismi vivi e attivi (ad esempio batteri), capaci di esercitare un effetto positivo sull'ecosistema intestinale.

Tra i tanti, due esempi sono Lactobacillus casei Shirota o Lactobacillus johnsonii. Nonostante il nome simile, hanno un meccanismo d'azione differente e un giusto dosaggio o un sovradosaggio potrebbero causare fenomeni diversi e opposti. 

I 'probiotici' sono alimenti o integratori che contengono in numero sufficientemente elevato microorganismi vivi ed attivi, che riequilibrano l'intestino attraverso una colonizzazione diretta. Devono essere in grado, qualora assunti per bocca, di sopravvivere all'acidità gastrica e arrivare fino all'intestino. Per essere efficaci, i probiotici dovrebbero essere assunti sempre e solo a stomaco vuoto .Utilizzate quindi un integratore costituito da batteri tipizzati e dal titolo di almeno 15 miliardi a dose, per almeno 21 giorni consecutivi (in caso di terapia antibiotica, i giorni si contano dal giorno seguente alla sospensione del farmaco). 

Ecco qualche esempio- yogurt bianco senza zucchero, miso non pastorizzato, verdura fermentata.

I 'simbiotici', un mix dei primi due con una azione sinergica.

4- ESSENZE NATURALI

Un esempio fra tutti è l'olio essenziale di arance, dalle proprietà disinfettanti ed antisettici. In Svizzera e Francia vengono prescritti a soggetti allergici dei prodotti ricettabili (in particolare contro acari) da spruzzare sulle superfici più delicate per disinfettarle. In questo modo rimangono pulite e profumate.

Ecco un'idea ben studiata di aromi e benessere! Ma non è certo una trovata recente. La medicina ayurvedica già da millenni ne riconosceva le proprietà. Ecco perché ora più che mai trovate diversi prodotti da banco o da cosmesi che sfruttano queste proprietà, anche nelle nostre farmacie italiane.

Sono ottimi disinfettanti topici e ambientali. Ecco qualche esempio:

OLIO di VIOLETTA- Per fornire sollievo respiratorio, puoi aggiungere alcune gocce di olio nel tuo vaporizzatore o diffusore e metterlo accanto al tuo comodino. In alternativa, puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale di violetta in una ciotola di acqua bollente e fare fumenti. Per fornire sollievo dal dolore causato da articolazioni e muscoli doloranti, prova ad aggiungere alcune gocce di olio nella vasca da bagno e immergiti qualche minuto. In alternativa, è possibile creare un ottimo olio da massaggio: 4 gocce di olio di viola, 3 gocce di olio di lavanda e 2 once di olio di mandorle dolci e procedere a massaggiare delicatamente sulle zone interessate. Una formazione ottima per la tua pelle è questa: diluire l'olio con un olio vettore (come mandorle, cocco o olio di jojoba) in un rapporto 1: 1 e applicarlo alle aree interessate. In alternativa, puoi aggiungere 2-3 gocce di olio di viola nei tuoi prodotti per la cura della pelle quotidiana.

Come un potente afrodisiaco- L'olio essenziale di viola può anche aiutare a trattare qualsiasi disfunzione sessuale e problemi in camera da letto, soprattutto se lo stress è la causa principale di tali carenze sessuali. Questo perché la sua fragranza stimola il rilassamento ed elevare emotivamente il tuo spirito, il che può aiutare a migliorare la tua libido. Tutto quello che devi fare è semplicemente diffondere l'essenza di viola con una miscela di altri oli essenziali, in base ai sentimenti che vuoi evocare.

Per migliorare la libido, puoi aggiungere 2 gocce di olio di viola, 2 gocce di olio di gelsomino e 1 goccia di olio di neroli nel tuo diffusore e metterlo accanto al comodino.

Per altri esempi di olii essenziali clicca qui 

Le regole non ti bastano?  Vuoi prepararti al meglio al meglio? prenota una visita!


Dr.ssa Grazia Sardanu

www.CRN5.it

Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu