"Vi raccontiamo in breve il nostro Direttore. Prima di FONDARE (il 26/02/2009) e DIRIGERE il CRN5 "Centro di Ricerca in Nutrizione Clinica e Patologie Associate", la Dr.ssa Grazia Sardanu ha dimostrato, tra laboratori di diagnostica & ricerca e pratica clinica, di essere vincente ed amante delle sfide". 

Forse non sapete che inizia la sua carriera ospedaliera come TECNICO DI LABORATORIO CHIMICO-BIOLOGICO (dal 1999. art. 279, D.L. del 16/04/1994 n. 279) professione che le permette di sostenere economicamente gli studi come BIOLOGO MOLECOLARE durante i quali, al secondo anno si inscrizione, riceve un contratto come RICERCATRICE (la più giovane d'Italia) presso un Ente di Ricerca Scientifica in campo Nefropatico e di Trapianti Renali. In seguito, dedicherà qualche anno alle Terapie Genetiche per la cura di patologie Neurodegenerative, in particolare la SLA, apportando i contributi discussi all' American Accademy of Neurology. Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia ottenuta nello stato di New York ed un percorso di bioemergenze, torna in Italia. Nel febbraio 2008 le viene conferito il Titolo di DIRETTORE DI LABORATORIO (Laboratorio di analisi Immuno-Isto-Cito-chimiche, Pisa) in ambito Allergologico a Farmaci e Alimenti. La vivacità lavorativa la portata ad essere PERITO, CONSULENTE E CERTIFICATORE nei seguenti ambiti: Suono, Radioattività, Microbiologica, Sicurezza nei luoghi di Lavoro ed Igiene Pubblica. Lavoro svolto sia in ambito civile che militare.

Dopo lauree e specializzazioni è divenuta, grazie ad anni impiegati nella pratica di PATOLOGO, membro attivo della EUROPEAN SOCIETY OF PATHOLOGY dal 2010 e dal 2011 membro attivo ATTD Advanced Technologies & Treatments for Diabetes. ottenendone la Certificazione Internazionale. 

Oltre la pratica clinica, è RICERCATORE INDIPENDENTE dal febbraio 2009 in campo neurologico, oncologico, diabetologico, patologie rare, farmacologico d'urgenza e nutrizionale (applicato, sia ad umani che ed animali) e lavorando in territori UE ed extra-UE, realizza grazie ai suoi percorsi di studi, metodologie applicative in Emergenza correlate alle Bio-Emergenze, alla bonifica del territorio e alla dismissione da dipendenze e alla sintesi farmacologica. Tra i progetti di ricerca seguiti e concorrenti tra le migliori Università Internazionali ed Enti di Ricerca, ne ricordiamo uno che la vede IDEATORE & PROJECT MANAGEMENT di "Una Pianta per tutti" (progetto relativo all'Ideazione di una Città in Emergenza sanitaria attiva grazie ad una sola pianta) selezionato da Commissione Scientifica Internazionale a seguito della validazione FDA, e discusso vincitore durante l'Expo Milano 2015 Area Istruzione. Seguiranno Brevetti Industriali e Progetti Nazionali ed Internazionali, in particolare con le Forze dell'Ordine a cui offre consulenze in ambito di emergenze e attività pre/post-missioni. Da oltre dieci anni approfondisce tematiche di Ricerca in Nutrizione Clinica e Malattie Rare, ponendosi come referente italiana tra i pazienti e gli eventuali Centri Internazionali. Diviene quindi IDEATORE e COORDINATORE di Progetti internazionali  nelle seguenti aree: Emergenza Sanitaria; Nutrizione globale (Umana, Animale, Vegetale); NeuroPatologia, Oncologia; Malnutrizione e Denutrizione umana ed animale; Bonifica acque e terreni; Riqualificazione ambientale; Neuroscienze; Farmacologia d'emergenza; Patologie rare. 

Può capitarvi di vederla Ospite di programmi televisivi come CONSULENTE SCIENTIFICO nelle seguenti tematiche di Sicurezza Alimentare, Igiene e Sicurezza Pubblica e Nutrizione Clinica Umana e Animale. Ingegnerizzazione molecolare e farmaco-nutraceutici. Non è raro leggere qualche sua intervista su riviste nazionali ed internazionali. 

Chi la conosce sa che se non trova una soluzione, la crea: è infatti INVENTORE del metodo STOP-SMOKE&DIET®, primo percorso fino ad ora esistente che permette la dismissione del  fumo di sigaretta senza ingrassare. Applicabile a tutte le Dipendenze in Dismissione.

La Nutrizione unisce tutti i campi affrontati, ed altri ancora da scoprire. Inizia quindi, oltre un decennio fa, a dedicarsi alla Nutrizione Sportiva, per esempio come CONSULENTE NUTRIZIONE SPORTIVA in ambito Agonistico Internazionale (per esempio, Runner e "100 Km nel Sahara", Ballerini professionisti, Calciatori);  Tra le sue varie collaborazioni in ambito Oncologico, ricordiamo per esempio quella con il Dipartimento di Epidemiologia Oncologica dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano come COORDINATORE del Progetto "Tevere-4" (Progetto di Prevenzione e terapia alle recidive di carcinoma mammario in donne in menopausa e non responsive a terapia farmacologica, con l'utilizzo di Metformina) e molti altri progetti di ricerca scientifica oncologica e preventiva. E' proprio nella PRATICA CLINICA ONCOLOGICA che sviluppa un interesse per le Dipendenze e la porta dal 2010 a divenire OPERATORE CERTIFICATO NELLA DISASSUEFAZIONE DIPENDENZE.  Capendo subito l'importanza dell'incremento di peso nelle dipendenze, sviluppa un metodo per ovviare ai vari effetti collaterali. 

Diviene quindi CONSULENTE E RELATOREper esempio, presso l'Istituto Stomatologico di Milano e ANDI (Associazione Dentisti Italiani) sulle tecniche di PATOLOGIA orale, dismissione delle dipendenze e in assenza di incremento ponderale. 

La sua predisposizione alla visione olistica del paziente e della Pratica Clinica, la porta nel 2019 ad iniziare la  collaborazione con ALEDUS (Istituto di Formazione nella Disciplina Bio Naturale Metodo Integrato Bowen) membro del Comitato Tecnico Scientifico (C.T.S.) di Regione Lombardia. 

Grazie al lungo percorso in ambito scientifico, collabora con diversi enti internazionali, ma non si dimentica della sua Patria; è infatti il PRIMO PROFESSIONISTA ITALIANO ad avere sottoscritto UN PROGETTO NAZIONALE nella lotta al fumo, nella prevenzione/cura delle patologie a base infiammatoria e nell'incremento delle capacità atletiche, nella detossificazione di metalli pesanti e terapia clinica che offre attivamente agli Agenti di Polizia di Stato e del Corpo dei Carabinieri. 

Grazie all'ultima esperienza Internazionale, si dedica attivamente alle Emergenze Sanitarie Nazionali ed Internazionali, unendo le sue specializzazioni in Virologia, Ingegneria Proteica e Nutrizione per attivare protocolli validi e curativi/preventivi.  


Ci siamo dimenticati qualche cosa? Si, ecco i dettagli di ulteriori Specializzazioni e Master Europei che dovreste conoscere del nostro Direttore 

Master di II livello in BIOINFORMATICA E BIOSTATISTICA applicate alla diagnosi di laboratorio nel campo delle analisi biomediche. Università degli Studi di Milano (2004) . Progetto Quadro d'Ateneo n. 168547 Azione n. 168734. Organizzato da: Regione Lombardia, Fondo Sociale Europeo, Unione Europea, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Competenze acquisite per la ricerca in banche dati biologiche e per lo studio di sequenze genomiche, proteiche; trattamento statistico di dati sperimentali biologici con pacchetto statistico di larga diffusione.

Master di I livello in CITOGENETICA MOLECOLARE E MICROARRAYS aspetti metodologici ed applicativi. Istituti Ortopedici Rizzoli ed Associazione Colture Cellulari, Bologna (2004);

Master di I livello in DIAGNOSI SIEROLOGICA con metodologie IMMUNOCHIMICHE ED IMMUNOCITOCHIMICHE, Università degli Studi di Milano, Facoltà di Medicina e Chirurgia. Dipartimento di Virologia (2005). Progetto Quadro d'Ateneo n. 243396 Azione n. 245766. Regione Lombardia, Fondo Sociale Europeo, Unione Europea, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Competenze acquisite per l'utilizzo e lo sviluppo di tecniche laboratoristiche ed impiego di diagnostica virologica.

Corso specializzante in ALLESTIMENTO e COLTURE CELLULARI IN VIVO. Università degli Studi di Milano, Facoltà di Medicina e Chirurgia. (2005). Organizzato da: Regione Lombardia, Fondo Sociale Europeo, Unione Europea, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Master di I livello in INGEGNERIA PROTEICA. Tecniche applicate all'analisi proteomica e genetica. (Azione n. 245766. /13). Competenze acquisite per la ricerca in banche dati biologiche e per lo studio di sequenze genomiche, proteiche; trattamento statistico di dati sperimentali biologici con pacchetto statistico di larga diffusione. Università degli Studi di Milano, Facoltà di Medicina e Chirurgia. (2005). Progetto Quadro d'Ateneo n. 243396 Azione n. 245766. Organizzato da: Regione Lombardia, Fondo Sociale Europeo, Unione Europea, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;

Master di I livello in DIETOLOGIA E NUTRIZIONE CLINICA, IAF, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Roma. Ospedale Policlinico (2009-2010). Evento 411-10009493 N. 0. Roma. Ministero della Salute, Regione Lazio, Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Dinamica Breve. Tirocinio Presso Policlinico di Roma, Unità di Diabetologia; Unità di Psichiatria (DCA). Roma;

Master  di II livello in DISASSUEFAZIONI DIPENDENZE- NICOTINA. Università dell'Insubria. Patrocinio di Regione Lombardia, Sanità e Fondazione IRCCS Istituto dei Tumori di Milano. D.R. N. 15593 del 14/01/2010;

CERTIFICATE ATTD: Advanced Technologies & treatments for Diabetes. London, UK, 2011. MEMBER OF ATTD.



Dal Web agli Istituti di Ricerca Scientifica Internazionale. Ecco qualche esempio

58th Annual Meeting of the American Academy of Neurology, San Diego;

"Transplantation of LeX+/CXCR4+ Adult Neural Stem Cells in the Spinal Cordon of a Murine Model of Amyotrophic Lateral Sclerosis". Corti et al., Neu.

"Si-RNA mediated Interferance of Motoneuron Death triggered by Fas in SOD1 G93A ALS Mouse Model". Neu.

"Dietoterapia antinfiammatoria per la prevenzione delle malattie cardiologiche, neurologiche ed oncologiche". La dietoterapia preventiva in oncologia. Journal of Oncology. Istituto Nazionale per la Ricerca e Cura dei Tumori di Milano, Istituto Oncologico Europeo e Istituto Nazionale dei Tumori di Roma.

Progetto Diana-4 e TEVERE. Progetto nazionale di prevenzione al carcinoma mammario e recidive in donne geneticamente predisposte; dietoterapia in donne in menopausa con sindrome metabolica e predisposizione genetica a cr. Mammari (numero massimo di reclute dello studio: 14000 persone). Sede principale del progetto: Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Collaborazioni esterne con Istituto Oncologico Europeo, Istituto Nazionale dei Tumori, Regina Elena, Roma.

Progetto Internazionale "Una Pianta per tutti". Selezionato da Commissione Scientifica Internazionale e discusso all'Expo Milano 2015. Progetto di carattere internazionale sulla nutrizione globale (umani, animali, piante) in emergenza, pianificazione strategie di sviluppo socio-economico con la progettazione di un prototipo di città (produzione/estrazione farmacologica in Emergenza Sanitaria, produzione alimenti per umani, mangimi animali, fertilizzanti/diserbanti agrari e purificazione acque in emergenza) idealizzato in Senegal, Italia (regione Sardegna) e Messico come prototipo eventualmente realizzabile in qualsiasi situazione di emergenza in salvaguardia di Animali (autoctoni e d'allevamento, incremento massa muscolare e quota lattea in emergenze) / Vegetali (coltivazioni, pascoli e salvaguardia di specie / Umani (grave denutrizione, situazioni medico-sanitarie d'emergenza e Purificazione acque in potabile. Progetto valutato da commissione Internazionale per valenza scientifica (FDA) e sviluppo economico internazionale. Da esso nasceranno brevetti industriali ed altri Progetti Nazionali ed Internazionali.