MIELE: USI E PROPRIETA'.

03.10.2018

Da sempre utilizziamo alimenti, derivati e spezie per curarci. Oggi questa tecnica farmaceutica prende il nome di Nutraceutica. Il più antico alimento noto alla storia ed usato a tale scopo è il miele. Scopriamone la storia, gli usi e le proprietà.

STORIA

Le pitture rupestri mostrano che circa 8.000 anni fa il miele veniva usato per la prima volta dagli esseri umani, sebbene non vi fosse alcuna prova che gli umani conservassero e coltivassero colonie di api fino al 2.400 aC. Il miele è stato un pilastro nelle pratiche mediche di molte culture per secoli. Oltre 4000 anni fa, il miele veniva usato nella medicina tradizionale ayurvedica, dove si pensava fosse efficace nel trattare l'indigestione e gli squilibri nel corpo. 

Prima del suo uso da parte degli antichi egizi, il miele veniva strofinato sulla pelle per curare le ferite ed è stato trovato come componente veicolante (tecnica tutt'ora usata)  di molte sostanze medicinali da oltre 5.000 anni fa.

Le proprietà benefiche del miele sono state esplorate e studiate fino ai tempi moderni, dimostrandone l'efficacia.

CARATTERISICHE

Il miele è un liquido dolce creato dalle api e ricavato dal nettare dei fiori. È classificato per colore e rarità di specie usata. Per esempio, con il miele d'ambra chiaro e dorato spesso raggiunge un prezzo più alto rispetto alle varietà più scure perché derivante da specie viverse. Il sapore di un particolare tipo di miele varierà in base ai tipi di fiore da cui è stato raccolto il nettare.

Esiste il miele crudo ed il miele pastorizzato. Il miele crudo viene rimosso dall'alveare e imbottigliato direttamente, e come tale conterrà tracce di lievito, cera e polline. Si ritiene che il consumo di miele crudo locale aiuti le allergie stagionali, a causa della ripetuta esposizione al polline nella zona abitativa.

 Il miele pastorizzato è stato riscaldato e lavorato per rimuovere le impurità. I bambini sotto all'anno di età devono consumare solo miele pastorizzato (medicamentalizzato), per evitare il botulismo , un tipo raro ma grave di intossicazione alimentare.

PROPRIETA'

Il miele ha alti livelli di monosaccaridi, fruttosio e glucosio e contiene circa il 70-80% di zucchero, che fornisce energia e dolcezza. Il miele ha note proprietà antisettiche e antibatteriche generiche, fino all'applicazione nella gestione delle ferite croniche e nella lotta alle infezioni. Il livello di pH del miele leggermente acido è ciò che aiuta a prevenire la crescita dei batteri, mentre i suoi elementi antiossidanti puliscono i radicali liberi legati alle malattie. Le proprietà fisiche del miele variano a seconda della flora specifica utilizzata nella sua produzione, così come il suo contenuto d'acqua. Tra gli infiniti articoli scientifici, uno del Knowledge Center del MNT ne racconta in breve la storia e le sue applicazioni nella medicina tradizionale, spiegando alcuni dei suoi potenziali benefici per la salute.

1) Proprietà curative delle ferite e azione antibatterica. È stato usato in medicina per oltre 5.000 anni a tal proposito e come preparazione e veicolo medicinale. Una recensione pubblicata su The Cochrane Library ha riportato i successi ottenuti nei trattamenti topici utilizzanti il miele, in particolare in casi di ustioni non gravi e non estese.

2) Riduce la durata della diarrea. Secondo diversi pareri scientifici, è stato dimostrato che il miele riduce la gravità e la durata della diarrea. Inoltre, promuove l'aumento di assunzione di potassio e acqua, particolarmente utili in caso di diarrea. Inoltre, bloccare le azioni degli agenti patogeni che causano comunemente la diarrea.

3) Previene il reflusso acido. Recenti ricerche hanno dimostrato che il miele può ridurre il flusso dell'acido gastrico verso l'esofago. Quindi contribuisce a ridurre il rischio reflusso gastroesofageo (GERD). Per questo motivo in commercio si trovano numerosi prodotti a base di miele medicamentalizzato, come il Miele di Manuka.

4) Combatte le infezioni. Nel 2010, gli scienziati del Academic Medical Center dell'Università di Amsterdam hanno riportato nel FASEB Journal il meccanismo che determina la capacità del miele di uccidere i batteri. Questo dipende da una proteina detta Defensin-1.

Uno studio più recente sull'European Journal of Clinical Microbiology & Infectious Diseases ha mostrato che un certo tipo di miele, chiamato miele di Manuka, può aiutare a prevenire la formazione di clostridium noto per causare gravi forme di diarrea. Manuka e altri mieli sono noti per avere un'azione positiva sul tempo di guarigione delle ferite (comprese quelle gastriche ed esofagee) e proprietà antibatteriche. Alcuni studi dimostrano anche un'azione a invertire la resistenza batterica agli antibiotici, secondo una ricerca presentata nella rivista Letters in Applied Microbiology . Il miele di Manuka, per esempio ha mostrato una forte azione contro l' Urealyticum Ureaplasma, un batterio resistente a molti antibiotici.

In The Scientific World Journal, i ricercatori testato l'efficacia del miele naturale, dimostrando la stessa azione farmacologica di soluzioni commerciali in vendita nelle farmacie, in particolare sull'azione antisettica nelle infezioni cutanee.

5) Allevia i sintomi del raffreddore e della tosse. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda il miele come rimedio naturale contro la tosse. Anche l'American Academy of Pediatrics riconosce il miele (pastorizzato) come trattamento per la tosse. Uno studio del 2007 del Penn State College of Medicine, confermato da un altro studio pubblicato sulla rivista Pediatrics, ha dimostrato che l'azione terapeutica del miele sulla tosse notturna dei bambini è tre volte al placebo e ad altri trattamenti locali per la tosse (es. sciroppi o farmaci con destrometorfico). Ricordate che in soggetti inferiori ai 12 mesi di vita il miele è possibile somministrarlo solo se Pastorizzato. 

6) Dolcificante naturale. Il sapore dolce del miele lo rende un sostituto ideale allo zucchero nella dieta quotidiana, in particolare durante i periodi invernali. A patto di non esagerare con le quantità!

7) Rimedi testati dalla medicina ayurvedica su: stress, debolezza, disturbi del sonno, problemi alla vista , alito cattivo, dolore dentizione, tosse e asma, singhiozzo, ulcera allo stomaco, diarrea e dissenteria, vomito, minzione frequente, pressione alta, obesità, itterizia, sollievo dopo sbornia, eczema e dermatite, bruciature, tagli e ferite e artrite.

8) Proprietà cosmetologiche. Talvolta il miele è pubblicizzato come soluzione cosmetica per la pelle screpolata, secca o infiammata. Ottima anche nella preparazione di maschere idratanti e purificanti.


Non ci resta che trovare il miele più adatto alle nostre esigenze e... gustarcelo!


Dr.ssa Grazia Sardanu

www.CRN5.it

Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu

Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Non è una novità sentire due persone seguire la stessa dieta ma il risultato lo ottiene solo una delle due. Perché? Perché ciascun corpo ha reazioni diverse. Perfino lo stesso corpo, in momenti diversi della vita ha reazioni diverse.

Sono in drastico aumento i casi di diabete pediatrico. Dal 2011, da quando mi occupo a livello internazionale di problematiche diabetologiche, tecniche e nuove terapie, sono cambiate poche cose nella nostra penisola rispetto al resto del mondo. In Italia, la gestione del soggetto diabetico avviene per la maggior parte dei casi ancora con insulina...

Mai come in questo periodo storico è importante prepararci all'autunno, rafforzare le nostre difese immunitarie, "ripulire" corpo ed ambiente.