Verdure: a casa nessuno le mangia!

12.11.2018

Sempre più mamme si lamentano perché i loro figli, come i mariti, non mangiano verdura in nessuna forma. Cosa fare praticamente per risolvere questo problema?

Dare l'esempio: iniziate a mangiarle voi. Se questo non dovesse bastare, chiedete aiuti esterni, invitando a casa l'amichetto di scuola che mangia verdure. L'imitazione può essere usata come strategia vincente. Spesso è una questione di gusto, imparare a cucinare le verdure in modo da presentarle ghiotte. Cercate qualche tutorial vegano. Coinvolgerli (figli e marito): fatevi aiutare in cucina. Di solito "chi cucina è il primo a mangiare". Provate al ristorante o a casa di amici qualche piatto di verdure, troverete sicuramente qualche ottimo spunto. Usate le spezie. Quelle indiane vanno benissimo anche per i più piccoli: curry, curcuma,...

Anche la presentazione vuole la sua parte. Siate artisti! Presentate il piatto in modo da renderlo simpatico e allettante. Le verdure si prestano bene per forma (cavoli, gambi di sedano, carote viola,...) , colori e coloranti. Le idee vi mancano? Chiedete ai figli un aiuto!

Se è proprio la presenza delle verdure a creare il rifiuto... Nascondetele all'interno di un piatto gustoso.

Usate i colori per colorare, il colore verde non è gradito ai più piccoli.

Blu: cuocete il cavolo nero usate l'acqua come colorante; mirtilli.

Rosa: barbabietola.

Rosso: aji (spezia sudamericana)

Giallo: curcuma sciolta in acqua; curry sciolto in acqua o latte di cocco.

Verde: tutta la verdura passata.

Nero: nero di seppia e alghe.

Pensate a tutte le volte che avete ripetuto: il pesce non mi piace!... E ora non passate un week end lontano dal vostro ristorante giapponese preferito. Forse, qualche speranza le verdure ce l'hanno!

Nella pratica:

1- NASCONDETE frutta e verdura negli alimenti che vi piacciono. Aggiungete frutta e verdura tritata a torte, pane e muffin.

2- CENTRIFUGATE le verdure e aggiungetele alle vostre zuppe, paste e SUGHI in abbondanza.

3- Maschera il gusto di frutta e verdura con SPEZIE. Sughi, salse. Per esempio, la salsa di fagioli a maschera il gusto delle verdure fresche molto bene, mentre lo yogurt (possibilmente vegetale) è più adatto a coprire il sapore della frutta fresca.

4- Imparate a cucinare frutta e verdura in MODI NUOVI. Sperimenta le spezie indiano come il curry, i sapori asiatici come lo zenzero e la salsa soya, le marinate e le varie combinazioni di spezie.

5- Provate a utilizzare la frutta in piatti salati come INSALATE e fritture.

6- Le FRITTELLE sono da sempre un'ottima alternativa. Cavolfiore, broccoli o zucchine non avranno più lo stesso gusto! Provate ad aggiungere del pesce (acciughe, sardine, tonno,...). Ricordate di usare anche per la frittura olio d'oliva extravergine e di gettarlo subito dopo l'utilizzo in appositi raccoglitori differenziati.

7- TORTE salate: in questo caso evitate di eccedere con uova ed eliminate i latticini.

8- CENTRIFUGATI e FRULLATI: a volte è possibile celare il gusto delle verdure con barbabietola, per esempio. I frutti naturalmente dolci ti permettono come carote e spinaci ai vostri frullati senza dare loro il sapore di verdura. Sperimentate la frutta con l'aggiunta di polvere di cacao o le verdure con una spruzzata di salsa di Tabasco.

9- INVOLTINI O VERDURA RIPIENA: questo vecchio trucco della tradizione rurale è da sempre utilizzato. Potete incrementare la quantità di verdura rispetto al resto (carne, legumi o altro) oppure avvolgere direttamente tutto con delle verdure (es. foglie di verza).

10- Usate FORME curiose: ai più piccoli basta la curiosità di forme e colori per gradire alcuni sapori.

Ricordate che per tutte queste regole, come in svezzamento, vale la regola del 3: provate tre volte!

Dr.ssa Grazia Sardanu

WWW.CRN5.it

Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu

Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Non è una novità sentire due persone seguire la stessa dieta ma il risultato lo ottiene solo una delle due. Perché? Perché ciascun corpo ha reazioni diverse. Perfino lo stesso corpo, in momenti diversi della vita ha reazioni diverse.

Sono in drastico aumento i casi di diabete pediatrico. Dal 2011, da quando mi occupo a livello internazionale di problematiche diabetologiche, tecniche e nuove terapie, sono cambiate poche cose nella nostra penisola rispetto al resto del mondo. In Italia, la gestione del soggetto diabetico avviene per la maggior parte dei casi ancora con insulina...

Mai come in questo periodo storico è importante prepararci all'autunno, rafforzare le nostre difese immunitarie, "ripulire" corpo ed ambiente.