RITORNO AL LAVORO. LE 10 REGOLE

08.09.2020

Lavoro e scuole sono, si spera, in riapertura. In attesa di riprendere la nostra tanto sospirata routine, ecco qualche regola per mantenere i benefici delle vacanze. 


1- Attività fisica. 

Non perdete le buone abitudini. Mantenete almeno un momento della giornata per "de-stressare" il corpo e la mente. E cosa è meglio di una passeggiata? Se piove… aprite l'ombrello. Del resto non siete fatti di zucchero per sciogliervi alle prime piogge settembrine!


2- Attività sociali. 

Balli di gruppo, balli latini o altro possono essere entrati nella vostra vita portandovi una nota viva ed allegra. Ottimi anche per i più pigri o per chi con la propria fisicità non ha un ottimo rapporto. E se non siete portati? imparate a sorridere di voi! E' il miglior esercizio.

Ma in questo periodo non si possono svolgere. Quindi? La musica ha un ottima e positiva influenza su tutti. Ascoltate la vostra preferita mentre fate attività fisica. 

Perché non rievocare le vacanze continuando a ballare?

3- Sapori. Nulla è meglio di un profumo per ripensare a luoghi lontani. Allora via libera a cibi, spezie, colori e sapori. E per il resto dell'anno? Sperimentate! Spezie, erbe aromatiche, cucine tradizionali, nuovi piatti. Eviterete di annoiarvi in cucina.

4- Pelle. 

Mai come negli altri mesi la pelle del vostro corpo richiede scrub e super idratazione. Non dimenticate di utilizzare prodotti specifici, neutri e creme super-idratanti. 

Ritagliatevi piccoli momenti per ridurre lo stress da ritorno e quello da vacanze (della vostra pelle). Potete ricorrere a metodi "casalinghi" o professionali. In ogni caso optate per cibi o prodotti ricchi di Vitamina F. Qualunque sia la vostra scelta, non è male concedersi ogni tanto un momento relax, vero?

5- Capelli ed unghie. 

Sole, vento e poca cura possono averli resi aridi, secchi e fragili. Ora dedicate tempo alla loro ripresa con impacci specifici e creme nutritive. 

Un segreto? Non fatevi mancare la Vitamina B. Ricordate di utilizzare trattamenti specifici almeno una volta a settimana. In poco tempo noterete la differenza.

6- Pancia gonfia. 

Dopo aerei, navi o altro, è possibile che lo stress sia molto evidente sul vostro addome. Integrate probiotici e prebiotici! Via libera a miso e prodotti fermentati, yogurt naturali e bianchi, verdure e legumi decorticati. In caso di vacanze tropicali e malesseri, rivolgetevi ad uno specialista per escludere parassitosi.

7- Voglia di "coccole". 

Forse durante le vacanze vi siete concessi più dolci, gelati, focacce. Ora è normale avvertirne il richiamo. Questa "crisi di astinenza" da dolciumi dura solo 6 giorni. Provare per credere. Ma nel frattempo.. ecco qualche idea alternativa: 




8- Più pasti. 

Il ritorno alla vita sedentaria inevitabilmente abbasserà il vostro metabolismo. Una strategia funzionale alle abitudini "da vita lavorativa" è quella di fare più pasti, ridotti e frequenti.

Il nostro consiglio? Insalate di verdura e frutta!

9- Segreto di famiglia. 

E' un ottimo momento per le famiglie con bimbi piccoli, per impostare nuove abitudini, sane e... tutte vostre. 

Usate ricordi, profumi e storie vissute durante questo agosto per creare un momento tutto vostro...Tavola compresa!


10- Obiettivi. 

E' il momento per scrivere nuovi obiettivi: dimagrire, smettere di fumare, aumentare l'attività fisica, programmare una gravidanza… 

Per qualsiasi necessita, contattateci.

                                                       www.CRN5.it

Dr.ssa Grazia Sardanu

Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu


Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Ogni volta che si distingue per concetto divento perplessa. Ecco perchè oggi, giornata contro la violenza sulle donne, vorrei celebrare la non violenza di qualsiasi tipo. Perchè non importa il genere, si chiama sempre violenza.

Siamo lieti di aiutare il ritorno in sicurezza degli iscritti all'Accademia Ucraina di Balletto e all'Istituto Le Marcelline di Quadronno. Oggi, dalle 8.45 alle 16 effettueremo test di screening Covid-19 pre-ingresso ai convitti.

Siamo rimasti chiusi, limitando i contatti. Ma appena lasciamo la nostra "isola felice", è necessario adottare comportamenti idonei e a basso rischio di contagio.