AUTOSTIMA IN 8 PASSI

08.02.2019

Quando si tratta della tua autostima, solo un'opinione conta davvero - la tua. E anche quello dovrebbe essere valutato attentamente; tendiamo ad essere i nostri critici più severi. Ognuno di noi è nato con tutte le capacità necessarie per vivere bene, sebbene ognuno abbia un diverso mix di abilità, che sono a diversi livelli di sviluppo. Il valore intrinseco è indipendente dagli schemi che i valori del mercato impone, come ricchezza, istruzione, salute, stato o il modo in cui uno è stato trattato.

Viaggiando per il mondo e tra le relazioni umane, mi sono accorta che noi italiani tendiamo a valorizzare i nostri difetti se paragonati ad altre persone o culture. Proprio come giudice e giuria, ci sottoponiamo costantemente a processo e talvolta ci condannano ad una vita di autocritica, triste.

Ho deciso quindi di scrivere 8 passi per aumentare l' autostima.

1. Sii consapevole.

Non possiamo cambiare qualcosa se non riconosciamo che c'è qualcosa da cambiare. Semplicemente diventando consapevoli del nostro autolesionismo negativo, iniziamo a prendere le distanze dai sentimenti che mostra. Questo ci consente di identificarci di meno. Insomma, meno spazio ai pensieri e più concretezza. Non appena ti ritrovi a percorrere la strada dell'autocritica, nota delicatamente cosa sta succedendo, sii curioso e ricorda a te stesso: "Questi sono pensieri, non fatti".

2. Cambia la storia.

Tutti noi abbiamo una storia personale che abbiamo creato su noi stessi che modella le nostre auto-percezioni, su cui si basa la nostra immagine propria.. Se vogliamo cambiare quella storia, dobbiamo capire da dove viene e dove abbiamo ricevuto i messaggi che ci arrivano. Di chi sono le voci che interiorizziamo?

A volte pensieri negativi come " sei grasso "o" sei pigro "possono essere ripetuti nella tua mente così spesso che inizi a credere che siano veri".Questi pensieri sono appresi, il che significa che possono essere ignoranti. Puoi iniziare con affermazioni. Cosa vorresti credere di te stesso? Ripeti queste frasi a te stesso ogni giorno. Le ricerche condotte da Boyce e dai suoi colleghi psicologi hanno dimostrato che l'allenamento fluente in affermazioni positive" (ad esempio, annotando quante più cose positive possibili su di te in un minuto) può attenuare i sintomi della basta autostima, rafforzare l'immagine di sé e anche ridurre alcuni sintomi della depressione, come riportato nel self-report usando il Beck Depression Inventory . Un numero maggiore di affermazioni positive scritte è correlato a un miglioramento maggiore.

3. Evita di cadere nel vittimismo.

Due cose fondamentali sono l'accettazione pratica e il confronto con se stessi. Un esempio: se qualcun appare felice sui social media o di persona non significa che sia davvero felici. I paragoni superficiali ed infantili portano solo al vittimismo, che attiva ansia stress .

Sentimenti di bassa autostima possono influenzare negativamente la tua salute mentale e altre aree della tua vita, come il lavoro, le relazioni e la salute fisica.

Sii concreto e non fermarti al mondo delle apparenze. Prova a sorridere di più anche tu!

4. Canalizza la tua musa interiore.

Albert Einstein disse: "Ognuno è un genio. Ma se giudichi un pesce per la sua capacità di scalare un albero, vivrà tutta la sua vita credendo che sia stupido.

Tutti abbiamo i nostri punti di forza e di debolezza. Qualcuno potrebbe essere un geniale musicista, ma un terribile cuoco. Nessuna delle due qualità definisce il loro valore fondamentale. Riconosci quali sono i tuoi punti di forza e i sentimenti di fiducia che generano, specialmente nei momenti di dubbio. È facile fare generalizzazioni quando ti senti "incasinato" o "fallito" in qualcosa o qualche aspetto della vita. Ma ricordandoti la tua musa interiore ti offre una prospettiva più realistica di te stesso.

Chiediti: "C'è stato un momento nella tua vita in cui hai avuto una migliore autostima? Cosa stavi facendo in quella fase della tua vita? "Se per te è difficile identificare le tue qualità migliore, chiedi ad un amico di indicarteli. A volte è più facile per gli altri vedere il meglio di noi di quanto non lo sia per noi vederlo in noi stessi.

5. Esercizio.

Molti studi scientifici hanno dimostrato una correlazione tra esercizio e maggiore autostima, oltre a migliorare la salute mentale. L'esercizio crea empowerment sia fisico che mentale in particolare sulla capacità di calibrare le realizzazioni. L'esercizio è semplice: organizza la giornata intorno alla cura di te stesso. Abbandonare una faccenda ogni giorno tra quelle della tua infinita lista di cose da fare al solo scopo di rilassarsi o fare qualcosa di divertente, e vedere come ci si sente. Altre forme di cura di sé, come una corretta alimentazione e sonno sufficiente, hanno anche dimostrato di avere effetti positivi sulla propria percezione di sé.

6. Fai agli altri del bene.

Ti annoi? il volontariato potrebbe fare al caso tuo. Aiutare coloro che potrebbero essere meno fortunati, animali compresi ti aiuta a toglierti dalla testa quei pensieri fissi e sbagliati su di te. Mettiti alla prova,scopri lati nuovi di te stesso.

7. Perdona e togliti i pesi del passato.

C'è qualcuno nella tua vita che non hai perdonato ? Un ex-partner? Un membro della famiglia? Te stesso? Mantenendo i sentimenti di amarezza o risentimento, ci manteniamo bloccati in un ciclo di negatività. Se non ci siamo perdonati, la vergogna ci manterrà in questo stesso ciclo.

Perdonare se stessi e gli altri è stato trovato per migliorare l'autostima, forse perché ci collega con la nostra natura innamorata e promuove l'accettazione delle persone, nonostante i nostri difetti. So che sembrerà un discorso sulla meditazione buddista ma vi garantisco che funziona.

8. Ricorda che non sei la tua situazione.

Imparare a distinguere tra le circostanze e chi sei è la chiave per l'autostima. Riconoscere il valore interiore e amare il proprio io imperfetto, fornisce le basi sicure per la crescita. Con quella sicurezza, si è liberi di crescere con gioia, senza paura di fallire perché il fallimento non cambia il valore fondamentale.

Siamo tutti nati con un potenziale infinito e pari valore come esseri umani. Che siamo qualcosa di meno è una falsa convinzione che abbiamo imparato nel tempo. Pertanto, con il duro lavoro e l'auto-compassione, i pensieri e le convinzioni autodistruttive possono essere spazzati via.

Utilizzare gli 8 passi sopra descritti è un inizio nello sforzo di aumentare l'autostima, o meglio, per riconoscere l' autostima che già esiste in ogni persona. 

Esci, cammina a testa alta e sorridi. Riprenditi la tua vita!


Dr.ssa Grazia Sardanu

www.CRN5.it

Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu

Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Non è una novità sentire due persone seguire la stessa dieta ma il risultato lo ottiene solo una delle due. Perché? Perché ciascun corpo ha reazioni diverse. Perfino lo stesso corpo, in momenti diversi della vita ha reazioni diverse.

Sono in drastico aumento i casi di diabete pediatrico. Dal 2011, da quando mi occupo a livello internazionale di problematiche diabetologiche, tecniche e nuove terapie, sono cambiate poche cose nella nostra penisola rispetto al resto del mondo. In Italia, la gestione del soggetto diabetico avviene per la maggior parte dei casi ancora con insulina...

Mai come in questo periodo storico è importante prepararci all'autunno, rafforzare le nostre difese immunitarie, "ripulire" corpo ed ambiente.