ALIMENTI IDRATANTI

03.06.2020

Con le temperature in aumento, il fattore idratazione diventa importante. Ecco 13 esempi di alimenti idratanti. 

Cetriolo - Contenuto di acqua: 96,7%

Questa verdura estiva - che ha il più alto contenuto d'acqua di qualsiasi cibo solido - è perfetta nelle insalate, o tagliata a fette e servita con qualche hummus. Vuoi aumentare il potere idratante del cetriolo ancora di più? Prova a miscelarlo con yogurt bianco, menta e cubetti di ghiaccio. La zuppa fredda di cetrioli, è rinfrescante e deliziosa in ogni momento dell'anno.

Lattuga iceberg - Contenuto di acqua: 95,6%

La lattuga iceberg, dal punto di vista nutrizionale, non gode della stima che hanno spinaci o lattuga romana, che contengono maggiori quantità di fibre e sostanze nutritive come il folato e la vitamina K. Ma per quanto riguarda la quantità di acqua, il discorso è diverso. L'iceberg croccante ha il più alto contenuto d'acqua di altre lattughe. Quindi, quando la temperatura sale, un'insalata mista con l'iceberg è una scelta ottima, magari arricchita con legumi, ottimi anche freddi. Un'idea creativa è quella di usare le foglie di iceberg come involucro per tacos e hamburger.

Sedano - Contenuto di acqua: 95,4%

Come tutti gli alimenti ad alto contenuto di acqua, il sedano ha pochissime calorie, solo 6 calorie per gambo. E il suo alto contenuto di fibre e acqua aiuta a riempire e frenare l'appetito. Inoltre, contiene folati e vitamine A, C e K. E grazie in parte al suo alto contenuto d'acqua, il sedano neutralizza l'acido dello stomaco, per questo è spesso raccomandato come rimedio naturale per il bruciore di stomaco e il reflusso acido.

Ravanelli - Contenuto di acqua: 95,3%

Queste radici rinfrescanti dovrebbero essere un elemento fisso nelle insalate primaverili ed estive. Apporta colore e gusto speziato-dolce. A livello nutrizionale sono ricchi di antiossidanti, uno tra tutti la catechina, nota per le preziose proprietà del tè verde. Una consistenza croccante rende anche i ravanelli un perfetto complemento per l'insalata o uno stuzzichino. Provateli con cavoli cappuccio (verde o viola), carote, piselli, nocciole tritate, prezzemolo e condite con semi di papavero, succo di limone, olio d'oliva, sale e pepe.

Pomodori - Contenuto di acqua: 94,5%

I pomodori tagliati a cubetti e tagliati a dadini saranno sempre un'ottima base per insalate, salse e panini, ma non dimenticate delle varietà a ciliegie, eccellente spuntino idratante. Un'idea estiva? Spiedini di pomodorini, foglie di basilico e piccoli pezzi di mozzarella oppure gamberetti montati su stuzzicadenti. Il licopene, una sostanza che essi contengono, proteggerà da danni prostatici.

Peperoni verdi - Contenuto di acqua: 93,9%

I peperoni di tutte le tonalità hanno un elevato contenuto di acqua, ma i peperoni verdi sono in cima alla lista rispetto alle varietà rosse e gialle (che contengono circa il 92% di acqua). E contrariamente alla credenza popolare, i peperoni verdi contengono altrettanti antiossidanti quanto i loro fratelli più dolci. I peperoni sono un ottimo aperitivo o uno spuntino adatto a qualsiasi orario.

Cavolfiore - Contenuto di acqua: 92,1%

Non lasciatevi ingannare dal colorito pallido: oltre ad avere molta acqua, questi fiori sono ricchi di vitamine e fitonutrienti che aiutano a ridurre il colesterolo e proteggono dalle recidive di cancro al seno. Uno studio del 2012 sui pazienti affetti da cancro della mammella da ricercatori della Vanderbilt University ha dimostrato che i soggetti che mangiavano più verdure crocifere come il cavolfiore era associato a un minor rischio di recidiva. In insalata, oppure come condimento di pasta o cereali aiutano, per il loro volume, il taglio calorico.

Anguria - Contenuto di acqua: 91,5% di acqua

È abbastanza ovvio che l'anguria è piena di acqua, ma questo succoso melone è anche una delle fonti più ricche di licopene, un antiossidante anti-cancro che si trova nei frutti rossi e nelle verdure. In effetti, il cocomero contiene più licopene rispetto ai pomodori crudi: circa 12 milligrammi per fetta, contro i 3 milligrammi del pomodoro di medie dimensioni. Sebbene questo melone sia molto idratante da solo, è anche zuccherino. Un trucco è quello di mescolarlo con l'acqua durante l'estate. Provatelo in una brocca d'acqua con cubetti di anguria ghiacciata. È davvero rinfrescante e un grande incentivo a bere più acqua in generale.

Spinaci - Contenuto di acqua: 91,4% di acqua

La lattuga iceberg può avere un maggiore contenuto di acqua, ma in generale gli spinaci sono una scelta migliore per gusto e contenuto di ferro. Qualche foglia di spinaci crudi nel panino oppure in insalata fornisce idratazione incorporata, oltre ad un valore nutrizionale aggiunto. Infatti, gli spinaci sono ricchi di luteina, potassio, fibre e folati. Solo una tazza di foglie crude contiene il 15% dell'apporto giornaliero di vitamina E, un importante antiossidante per combattere le molecole dannose conosciute come radicali liberi. Otterrete così un trattamento antirughe assicurato.

Fragole - Contenuto di acqua: 91,0%

Tutte le bacche sono ottimi alimenti per l'idratazione, ma le fragole rosse e succose vincono su tutto. Lamponi e mirtilli contengono 85% di acqua, mentre le more migliorano 88,2%.

In un frullato oppure mescolate in uno yogurt bianco sono un ottimo spuntino per il recupero post-allenamento. E se il caldo è eccessivo, qualche gettatele congelate in una brocca d'acqua e foglie di menta.

Broccoli - Contenuto di acqua: 90,7%

Come per il cavolfiore, i broccoli crudi sono uno spuntino soddisfacente in insalata. Il suo profilo nutrizionale - molte fibre, potassio, vitamina A e vitamina C - è impressionante. Inoltre, il broccolo è l'unica crucifera con una quantità significativa di sulforafano, un composto che potenzia gli enzimi protettivi del corpo deputati alla disintossicazione di sostanze chimiche cancerogene.

Pompelmo - Contenuto di acqua: 90,5%

Questo agrume succoso e piccante può aiutare a ridurre il colesterolo e ridurre il giro vita, come suggerisce la ricerca scientifica: in uno studio recente, i soggetti che hanno mangiato un pompelmo al giorno hanno abbassato il colesterolo cattivo (LDL) del 15,5% e i loro trigliceridi del 27%. In un altro studio, mezzo pompelmo prima di ogni pasto aiutava il calo ponderale di circa tre chili e mezzo in 12 settimane.

Carote - Contenuto di acqua: 90,4%

Le carote baby contengono più acqua delle carote a comuni (che sono solo l'88,3% di acqua). Quelle viola sono meno zuccherine delle arancioni. In insalata oppure da sgranocchiare intere sono un'ottima soluzione.


Tutti gli alimenti elencati possono essere dati ai vostri amici a quattro zampe. Ricordate di variare le loro diete per aiutarli a controllare la temperatura corporea. Ma non apportate variazioni in autonomia. Il loro metabolismo funziona in maniera molto diversa dal nostro!

PER QUALSIASI DUBBIO SULLA NUTRIZIONE UMANA O ANIMALE, CONTATTATECI!

www.CRN5.it

Dr.ssa Grazia Sardanu
Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu


Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Non è una novità sentire due persone seguire la stessa dieta ma il risultato lo ottiene solo una delle due. Perché? Perché ciascun corpo ha reazioni diverse. Perfino lo stesso corpo, in momenti diversi della vita ha reazioni diverse.

Sono in drastico aumento i casi di diabete pediatrico. Dal 2011, da quando mi occupo a livello internazionale di problematiche diabetologiche, tecniche e nuove terapie, sono cambiate poche cose nella nostra penisola rispetto al resto del mondo. In Italia, la gestione del soggetto diabetico avviene per la maggior parte dei casi ancora con insulina...

Mai come in questo periodo storico è importante prepararci all'autunno, rafforzare le nostre difese immunitarie, "ripulire" corpo ed ambiente.