PELLE&SOLE

20.07.2020

Ogni anno ci promettiamo di prenderci cura del nostro corpo, rughe comprese. Poi però la pigrizia prende il sopravvento. Questa stagione non sbagliate, seguite questi consigli!


Sin dalla sua fondazione nel 1979, la Skin Cancer Foundation ha stilato le Linee Guida sulla prevenzione che riportiamo in seguito:

- Usare una crema solare con un fattore di protezione minimo di 15 o superiore (a largo spettro UVA/UVB), anche durante la stagione invernale. Molte aziende cosmetiche introducono regolarmente un fattore minimo di proporzione, anche nelle creme viso da giorno.

- Applicare la crema solare, in estate, su tutto il corpo 30 minuti prima di uscire. Riapplicare ogni due ore o immediatamente il bagno o un'eccessiva sudorazione.

- I neonati non possono prendere il sole diretto, per esempio in spiaggia perché il loro corpo si disidrata facilmente. I filtri solari dovrebbero essere usati sui bambini di età superiore ai sei mesi. Per i più piccoli, c'è la protezione totale.

- State all'ombra, specialmente tra le 10:00 e le 16:00 delle ore estive, per evitare scottature.

- Evitate lettini abbronzanti e creme accelleranti l'abbronzatura.

- Mantenete lo stato d'idratazione corretto in base alla temperatura ed alla pressione esterna.

- Se siete soggetti fotosensibili, utilizzate integratori idonei qualche mese prima.

- Fare controlli dermatologici annuali ed eventuali mappature dei nei.

- Indossate sempre occhiali da sole

- Scoprite la pelle gradualmente, in modo da permettere nel tempo la produzione di melanina.



Come può l'alimentazione aiutare la pelle nella lotta alla prevenzione? Sostanze essenziali ed idratazione sono la chiave fondamentale per una splendida pelle. Prima di tutto l'idratazione deve essere costante, ogni ora. In questo modo la pelle potrà mettere in atto tutti i processi fisiologici che le competono: sudare per abbassare la temperatura; regolare l'elasticità. Inoltre, potete già da questo mese utilizzare alimenti ricchi di beta-carotene.

Ma qual è la dose consigliata?

  • Fino a 6 mesi = 400 microgrammi al giorno;
  • Da 1 a 3 anni= 300 microgrammi al giorno;
  • Dai 4 agli 8 anni= 400 microgrammi al giorno;
  • Fino a 12 anni, 500 microgrammi al giorno;
  • Ragazze sotto i 14 anni ed anziani sopra i 70 anni= 700 microgrammi al giorno;
  • Uomini e donne adulti=RDA= 900 microgrammi al giorno.
  • E' davvero così difficile integrare? Vediamo quali alimenti contengono più betacarotene:

  • Carote, cotte per pochissimo = 8332 microgrammi In 100 g di alimento (900% RDA);
  • Spinaci (crudi o estratti) = 6288 microg in 100 g (700% RDA);
  • Lattuga romana = 5226 microg.in 100g (600% RDA);
  • Zucca cotta (specie Cucurbita) = 4570 microg. In 100 g (500%);
  • Albicocche esiccate= 2163 microg in 100 (200%RDA); 
  • Melone = 2020 microgrammi in 100g (200% RDA);
  • Peperoni rossi = 1220 microg in 100g (100% RDA);
  • Piselli (saltati) = 1250 microg in 100 (130% RDA);
  • Broccoli (cotti) = 929 microgrammi in 100 (100%RDA); 
  • Insomma, integrare non è mai stato così semplice

Ricordate che:

Come abbiamo indicato, alcuni alimenti devono essere cotti per pochissimo tempo, in modo che il beta-carotene contenuto in essi, possa essere assorbito facilmente.

Utilizzate sempre dell'olio d'oliva extravergine come condimento, in modo da favorire l'assorbimento del Beta-carotene e delle vitamine liposolubili. Per esempio, la Vitamina A, fondamentale per convertire il betacarotene in retinolo, utile per occhi, pelle, ossa e problematiche riproduttive.

Integrate sempre Vitamina C, zinco e Vitamina E per ottenere il massimo risultato dall'assorbimento.

Dai dati risulta che non è così difficile implementare la dose di betacarotene giornaliera!

Chi e perchè dovrebbe assumere betacarotene in integrazione sintetica? Soggetti con problematiche di fotosensibilità o carenze di assorbimento.

Chi non deve supplementare mai sinteticamente? Fumatori e persone che hanno subito recentemente un intervento di angioplastica perché aumentano la probabilità di cancro.

Ricordate infine che, il dosaggio di betacarotene negli integratori è elevatissimo: tra i 15 ed i 50 mg!
In caso di sovradosaggio, gli effetti collaterali sono: perdita di appetito, dolore alle ossa, diarrea, vertigini, mal di testa, mestruazioni irregolari, danni al fegato, nausea, scarsa coordinazione muscolare, stanchezza, osteoporosi, prurito e perdita dei capelli, oltre all'orribile colore giallognolo della pelle. 

Non mi resta che augurarvi buon appetito e... buona abbronzatura!


Dr.ssa Grazia Sardanu
Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu

Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Non è una novità sentire due persone seguire la stessa dieta ma il risultato lo ottiene solo una delle due. Perché? Perché ciascun corpo ha reazioni diverse. Perfino lo stesso corpo, in momenti diversi della vita ha reazioni diverse.

Sono in drastico aumento i casi di diabete pediatrico. Dal 2011, da quando mi occupo a livello internazionale di problematiche diabetologiche, tecniche e nuove terapie, sono cambiate poche cose nella nostra penisola rispetto al resto del mondo. In Italia, la gestione del soggetto diabetico avviene per la maggior parte dei casi ancora con insulina...