VOGLIA DI FRITTO. ECCO LE 4 REGOLE

15.03.2022


Le nostre strade sono sempre più invase questi profumi di ogni genere di cucina. Il fritto, decisamente prevale. Ecco le regole per friggere in modo perfetto e.. il più dietetico possibile.

Ecco le 4 regole

La prima regola è friggere a casa, con olio d'oliva extravergine d'oliva fresco che, appena usato, va gettato nelle apposite isole ecologiche (essendo fortemente inquinante). 

La seconda regola è mangiare la frittura come un piccolo contorno, non come piatto di portata principale e, ovviamente, a fine pasto in modo che siete già sazi. 

La terza regola è quella di assorbire sempre bene e più volte l'olio in eccesso delle fritture. 

La quarta regola è non friggere solo patatine. Le patate, essendo tuberi fortemente zuccherini, se mangiate calde hanno un potere d'assorbimento velocissimo. Se siete a dieta, diabetici o state sviluppano una patologia a base infiammatoria, la strategia vincente è: friggere anche altri alimenti. In questo modo, non solo non eccederete nelle porzioni ma gustare sapori diversi vi sazierà prima.  

                QUALCHE ESEMPIO

Idee con cipolla 


Idee di zucchine


Idee di verdure miste


L'aggiunta di formaggi è un'inutile addizione di grassi e sali. In alternativa sono sufficienti le spezie (prezzemolo, coriandolo, aglio, cipolla, menta…).

La farina è decisamente meglio integrale. 

Ricordatevi che l'olio di frittura è inquinante. Non usate gli scarichi di casa ma le penisole ecologiche per gettarlo!

Dr.ssa Grazia Sardanu
WWW.CRN5.it
Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu

Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Fame Nervosa, Fame Emotiva e Fame Continua. Pensate di soffrirne? Mangiate e non vi saziate mai? Potrebbe dipendere da numerose cause. 12 per l'esattezza.

L'ingestione di alimenti contenenti glutine (o meglio, la proteina GLIADINA) provoca una reazione cronica immediata nel tratto tenue intestinale di soggetti detti Celiachi. I dati suggeriscono un'incidenza dell'1% (con prevalenza femminile) ma solo perché non viene diagnosticata correttamente in 5 soggetti su 6, spesso perché i sintomi che emergono...

Hai già stilato la lista dei buoni propositi? Chissà quante volte hai scritto almeno due delle varie "promesse per l'hanno nuovo". Un po' come in un vecchio film "Il diario di Bridget Jones".