PRIMAVERA E DINTORNI

02.04.2020

Visto che non possiamo goderci le magnifiche giornate primaverili, ho pensato di portarvi la primavera in casa… con relative curiosità.

Quando penso alla primavera ci sono tre magnifici posti a cui sono legata e che mi tornano in mente: Olanda, Giappone e Francia.


Ad una ventina di chilometri fuori da Amsterdam si trova il Keukenhof garden. Se chiudo gli occhi mi sembra di sentire ancora i mille profumi. Rose, lilum, orchidee e gli immancabili tulipani. Sì, gli olandesi devono molto al bulbo di questo fiore. Durante la guerra, se ne nutrivano. 

Come? al forno, proprio come le patate dolci.  E i petali? in pastella e fritti! Insomma, durante tutti i momenti peggiori della storia, la natura ci ha sempre regalato profumi, sapori e colori. 


Ma la primavera la si osserva tra gli alberi di pesco, appena germogliati. Il giardino più rappresentativo è, secondo me, ad Hitachi in Giappone.


Ovviamente il frutto, succoso e profumato, piace a molti. In pochi sanno che anche i fiori possono essere utilizzati in cucina. Freschi, in insalata. Ma la parte più ghiotta è chiamata peach gum. No, non è una gomma da masticare al gusto pesca. E' una resina color ambra secreta dalla corteccia del pesco ha un aspetto cristallino gommoso e viene venduta in forma naturale

Il suo nome significa lacrima di fiori di pesco ed è una resina che cresce sugli alberi di pesco selvatici in Cina e Giappone. Grazie alle sue proprietà curative e salutari, un tempo la peach gum era usata nella medicina tradizionale cinese ma ormai da tempo viene impiegata sia come prodotto di bellezza che come ingrediente alimentare.

Prima di utilizzarla è necessario idratarla in acqua per circa 24 ore (o finché non diventa morbida) sciacquare sotto acqua corrente per rimuoverne le impurità e infine rimetterla in acqua per circa 15 minuti. Dopo queste operazioni la resina aumenterà di brillantezza, elasticità e volume.

Come si usa? La peach gum è ricca di collagene, galattosio, ramnosio e amminoacidi e in oriente è considerata un rimedio particolarmente efficace per avere una pelle liscia ed elastica ed è anche un toccasana per stomaco, intestino, vie urinarie e stress. Visivamente, la peach gum ricorda le caramelle allo zenzero mentre il sapore, leggermente dolce ma delicato, si avvicina alle caramelle gommose o le gelatine alla pesca, e la consistenza risulta morbida e densa. In cucina si utilizza sia per la preparazione di piatti dolci che salati: nel primo caso primo caso può essere utilizzata per insaporire dessert, pudding o zuppe dolci, unita a ingredienti come latte, miele, bacche di goji, mela, pera o papaya. Alle preparazioni salate la peach gum aggiunge morbidezza e una piacevole nota dolciastra che fa da contrasto e può essere aggiunta sia alle zuppe vegetali che quelle a base di carne di pollo o di maiale. Un altro modo di utilizzare la gomma di pesco è aggiungerla alle patatine fritte con tofu o verdure salate.

Si acquista on-line o nei negozi di alimenti naturali.

Ma torniamo alla nostra macchia mediterranea. Un altro profumo e colore tipico primaverile lo regala la lavanda. Pensate anche voi alla Provenza? Interminabili campi viola che circondano antichi poderi di famiglia. 

Olii essenziali, profumi per cassetti ed ambienti, antiparassitari naturali, aromi per dolci e cosmetici, tisane e altro ancora. Foglie e fiori di lavanda ad uso alimentare condiscono ed aromatizzano carni, pesci, formaggi, insalate, risotti, dolcetti e biscotti. 


E a voi quale profumo viene in mente?


Dr.ssa Grazia Sardanu

www.CRN5.it

Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu

Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Non è una novità sentire due persone seguire la stessa dieta ma il risultato lo ottiene solo una delle due. Perché? Perché ciascun corpo ha reazioni diverse. Perfino lo stesso corpo, in momenti diversi della vita ha reazioni diverse.

Sono in drastico aumento i casi di diabete pediatrico. Dal 2011, da quando mi occupo a livello internazionale di problematiche diabetologiche, tecniche e nuove terapie, sono cambiate poche cose nella nostra penisola rispetto al resto del mondo. In Italia, la gestione del soggetto diabetico avviene per la maggior parte dei casi ancora con insulina...