GENNAIO: COSA MANGIARE

08.01.2020

Ogni stagione regala gusto e novità. Questa stagione è ricca di vitamina C, A, B1, B2, B3 oltre che minerali importanti come Ferro e Zinco, un toccasana per il nostro sistema immunitario ma anche per unghie e capelli.

E' questo il momento giusto per farne scorta! Ecco cosa mangiare a gennaio

                            

 FRUTTA

Arance, clementine, cedri,

bergamotti, pompelmi,

limoni,

corbezzolo, 

mandarini, mandaranci, 

kiwi, 

mele, pere.

                    VERDURA




Bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, 

cavolfiori, cavoli, cavoli verza, cavolini di Bruxelles, 

catalogna, cicoria, spinaci

finocchi,

indivia belga e riccia, lattuga, radicchio rosso,

cipolle, porri, rape, sedano, topinambur.


PESCE, MOLLUSCHI E CROSTACEI


Nasello, sardina, sogliola, spigola, triglia, alice, calamaro, calamaretto, cefalo, cernia, dentice, panocchia, pesce di San Pietro, polpo, ricciola, rombo, sarago, scorfano, seppia, sgombro,  dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, nasello, pagro, panocchia, polpo, rombo, sarago, spinarolo, tonno rosso, vongola verace.

    LEGUMI 


secchi

o surgelati

        BACCHE      Mirto 

FUNGHI

Zone costiere: cantarelli, leccini, morette, tricolomi, steccherini e lardaioli.

Pinete: pinaroli, gambo sottile, macchie piccole e carne spugnosa. 

Vicino ad alberi da frutto  (pioppi, salici e cardi): pleuroti, mentre il cosiddetto orecchio di Giuda.

                                   SPUNTINI PREZIOSI

Per ridurre stress e voglia di dolci gli alleati di questo mese sono:

Frutta secca- susine, prugne, albicocche, fichi, datteri, bacche, ...

Frutta oleaginosa- pistacchi, mandorle, noci, nocciole, pinoli, ...

Semi - di girasole, di sesamo, di girasole, di chia, ...

Bacche- di goji, di acai, di aronia, di corbezzolo, ...


Anche questo mese, annoiarsi a tavola è impossibile!

Dr.ssa Grazia Sardanu

www.CRN5.it

Copyright © CRN5.it della Dr.ssa Grazia Sardanu


Ultimi post nel nostro blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Non è una novità sentire due persone seguire la stessa dieta ma il risultato lo ottiene solo una delle due. Perché? Perché ciascun corpo ha reazioni diverse. Perfino lo stesso corpo, in momenti diversi della vita ha reazioni diverse.

Sono in drastico aumento i casi di diabete pediatrico. Dal 2011, da quando mi occupo a livello internazionale di problematiche diabetologiche, tecniche e nuove terapie, sono cambiate poche cose nella nostra penisola rispetto al resto del mondo. In Italia, la gestione del soggetto diabetico avviene per la maggior parte dei casi ancora con insulina...

Mai come in questo periodo storico è importante prepararci all'autunno, rafforzare le nostre difese immunitarie, "ripulire" corpo ed ambiente.